Pania della Croce, wonderful hike from Piglionico on the Alpi Apuane

Leggi in italiano!

Disclosure: this post contains affiliate links: I will earn a small commission, if you make a purchase through these links, without any additional cost to you.

Pania della Croce is a mount on the Alpi Apuane in Tuscany. Standing 1,858 m (6,095 feet) tall, it is perhaps the most famous peak of this mountain range. Not surprisingly, Pania della Croce is also known as “la Regina delle Apuane” (“the Queen of the Alpi Apuane”). The views from the top of the mountain are definitely mind-blowing! Therefore, this hike is a must for every hiking lover.

This is definitely a trail for experienced hikers: the path from Piglionico to Pania della Croce is about 8 km (5 miles) long round-trip with an elevation gain of about 800 m (2,625 feet). In particular, the second part of the hike, from Rifugio Rossi to the top, is really steep. Moreover, the rocky ground makes it even more harder, as you can slip on the stones if you are not careful enough, particularly on your way down.

As always, I highly recommend wearing hiking boots (at the moment I am using the great Dolomite Diagonal Pro Mid GTX) and bringing enough water and food with you (during the summer you can get some refreshments at the mountain hut “Rifugio Rossi” along the way). Moreover, consider bringing with you also a reusable water bottle and a power bank to charge your phone: in fact, using a GPS app on your phone during the hike will definitely affect the battery level. Finally, remember to bring also some warm clothing with you, as it can be quite cold at the top of the mountain even in the summer.

So, let’s see how to get to Pania della Croce from Piglionico in detail.

How to get to Pania della Croce from Piglionico

This trail to Pania della Croce starts from Piglionico, a small village in the north of the province of Lucca. If you are in Lucca, you need to follow directions first to Castelnuovo Garfagnana, then to Gallicano and finally from here to Piglionico. At any rate, you can follow Google directions from the following map. Once you get to Piglionico, remember to pay for the parking.

From Piglionico you need to follow the CAI trail number 7 (white and red mark). At the beginning, the path stretches gently uphill through a beech forest. After about one hour and 20 minutes, you will get out of the wood and you will be surrounded by wonderful green meadows with awesome views over Garfagnana and Pania Secca.

View over Pania Secca from Rifugio Rossi

Here, you will find a mountain hut, named “Rifugio Rossi”. On the background you will see the majestic Pania della Croce, final goal of this hike. This is the perfect place to take a short break before continuing the hike; at the same time less experienced hikers can stop here.

View over Pania della Croce from Rifugio Rossi

From here, you keep following for a while the CAI trail number 7 and then the CAI trail number 126. Now the trail becomes quite steep and rocky, sloping uphill along a deep ravine, known as “Vallone dell’Inferno” (Hell Valley in English). Even in the summer, here you can see a large cave containing a huge block of snow (named “Buca della Neve“, Snow Hole in English), as rarely the sun hits this spot. In the past, it was an important source of snow all year round, used for food conservation, collected by the so-called snow-men, who hiked up here and brought some snow back to the villages nearby.

Buca della Neve

After this quite hard slope uphill, you finally get to the mountain ridge: the view is breathtaking and I had to sit down for a while, as the trail is very narrow and you walk just close to the edge of the ravine on both sides. This is not definitely suited for those who suffer from vertigo! Moreover, here suddenly a cold wind surprised us: so, I had to put on my wind jacket, even though it was the end of June.

Walking on the mountain ridge to Pania della Croce

When you eventually get to the top of the mountain, you will be rewarded for your efforts and you will understand why Pania della Croce is indeed the Queen of the Apuan Alps (la Regina delle Alpi Apuane). The scenery is amazing, as you are literally standing above the clouds!

View from Pania della Croce

Be careful also during your way down, since you could slip on the steep, rocky trail.

Did you like this post? Leave a comment below and follow me on social networks to get the latest updates!

If you are looking for accomodation in the Lucca area, book now with Hostelworld or Expedia!

Expedia.com

If you are interested in other great hikes in Tuscany, check out my posts about Val d’Orcia, Monte Matanna, Monte Sumbra, Monte Libro Aperto, Monte Prato Fiorito and Parco fluviale del Serchio!

Pania della Croce, sentiero da Piglionico per trekking su Alpi Apuane

Disclosure: questo articolo contiene link di affiliazione: guadagnerò una piccola commissione se completerai un acquisto attraverso questi link, senza alcun costo aggiuntivo per te.

La Pania della Croce è una montagna parte delle Alpi Apuane in Toscana. Alta 1.858 m, è probabilmente il picco più famoso di questa catena montuosa. Non sorprende quindi che la Pania della Croce sia conosciuta anche come “la Regina delle Apuane”. Il panorama dalla vetta è decisamente mozzafiato. Questa escursione è quindi d’obbligo per ogni appassionato di trekking.

Si tratta senza dubbio di un sentiero per escursionisti allenati: il percorso da Piglionico alla Pania della Croce è lungo circa 8 km (andata e ritorno) con un dislivello di circa 800 m. In particolare, la seconda parte del trekking, dal Rifugio Rossi alla vetta, è piuttosto ripida. Inoltre, il terreno ghiaioso rende la salita (e la discesa!) ancora più dura, in quanto è facile scivolare sulle pietre se non si presta particolare attenzione, specialmente in discesa.

Come sempre, raccomando fortemente di indossare scarpe da trekking (al momento sto utilizzando le ottime Dolomite Diagonal Pro Mid GTX) e di portare con sé acqua e cibo a sufficienza (durante l’estate è possibile rifocillarsi presso il Rifugio Rossi lungo il sentiero). Inoltre, considera di portare una borraccia termica, per mantenere l’acqua fresca tutto il giorno, e di un power bank per ricaricare il telefono: infatti, l’utilizzo continuo di app GPS durante l’escursione scaricherà rapidamente la batteria del tuo cellulare. Infine, ricorda di portare anche dell’abbigliamento caldo, come un pile da trekking e una giacca a vento ad esempio, poiché in vetta può essere piuttosto freddo anche d’estate.

Vediamo quindi in dettaglio come arrivare sulla Pania della Croce da Piglionico.

Pania della Croce: da dove partire

Questo sentiero per raggiungere la Pania della Croce inizia da Piglionico, un piccolo paese nel nord della provincia di Lucca. Partendo da Lucca, bisogna seguire le indicazioni prima per Castelnuovo Garfagnana, poi per Gallicano e infine da qui per Piglionico. Ad ogni modo, puoi seguire le indicazioni di Google dalla seguente mappa. Una volta a Piglionico, ricorda di pagare il parcheggio.

Pania della Croce: come arrivare

Da Piglionico bisogna seguire il sentiero CAI numero 7 (segno bianco e rosso). All’inizio, il sentiero si distende abbastanza dolcemente in salita attraverso un bosco di faggi. Dopo circa un’ora e 20 minuti di cammino, si esce dal bosco e ci si ritrova circondati da meravigliosi prati verdi con panorami stupendi verso la Garfagnana e la Pania Secca.

Vista sulla Pania Secca dal Rifugio Rossi

Qui si trova il “Rifugio Rossi”. Sullo sfondo si vede la maestosa Pania della Croce, meta finale dell’escursione. Questo è il luogo perfetto per una breve pausa prima di riprendere il trekking; allo stesso modo, escursionisti meno allenati potranno fermarsi qui.

Vista sulla Pania della Croce dal Rifugio Rossi

Da qui bisogna continuare a seguire il sentiero CAI numero 7 e poi il sentiero CAI numero 126. Il sentiero ora diventa piuttosto ripido e roccioso, risalendo lungo una profonda gola, conosciuta come “Vallone dell’Inferno”. Anche durante l’estate, qui è possibile vedere una grande cavità contenente un enorme blocco di neve (chiamata appunto “Buca della Neve“), poichè raramente viene colpita dai raggi del sole. In passato, rappresentava un’importante fonte di neve per tutto l’anno, usata per conservare il cibo, raccolta dai cosiddetti uomini della neve, che si spingevano fin qui per raccoglierla e portarla nei paesi circostanti.

Buca della Neve

Dopo questo ripido tratto in salita, si arriva infine sul crinale della montagna: la vista è mozzafiato e personalmente ho dovuto sedermi per un momento, poichè il sentiero è molto stretto e abbastanza esposto. Non è certamente adatto per chi soffre di vertigini! Inoltre, qui ci sorprese un improvviso vento freddo, per cui dovetti indossare la mia giacca antivento, nonostante fossimo a fine giugno.

Sentiero sul crinale verso la Pania della Croce

Quando infine si raggiunge la vetta, si viene ricompensati per gli sforzi compiuti e si capisce come mai la Pania della Croce sia davvero la Regina delle Alpi Apuane. Il paesaggio è incredibile, poiché ci si trova sopra le nuvole!

Vista dalla Pania della Croce

Anche durante la discesa, raccomando la massima prudenza, poiché è facile scivolare sul ripido sentiero ghiaioso.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento qui sotto e seguimi sui social networks per rimanere sempre aggiornato!

Se stai cercando un alloggio nella provincia di Lucca, prenota ora con Hostelworld or Expedia!

Se sei interessato ad altre emozionanti escursioni di trekking in Toscana, leggi i miei articoli su Val d’Orcia, Monte Matanna, Monte Sumbra, Monte Libro Aperto, Monte Prato Fiorito e Parco fluviale del Serchio!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.