Barcelona, what to do in 3 days: top things to do and see (an ideal itinerary)

Leggi in italiano!

Barcelona is located on the east coast of Spain, on the Mediterranean Sea. It is the second largest city in Spain (after Madrid). At the same time, Barcelona is the capital of the autonomous region of Catalonia, situated in the north-east of Spain. As you will immediately realize when you get to Barcelona, there are two official languages in Catalonia: Spanish and Catalan. In fact, every sign that you see around you is written in both tongues. For instance, on every exit sign the words “Salida” (Spanish) and “Sortida” (Catalan) are always displayed.

Barcelona is surrounded by hills and mountains: so, walking around the city is quite an exercise, as many streets are really steep (tip: when you visit a neighborhood, plan your visit so that you start from the top-most point and then you can walk downhill)! On the other hand, there are several beautiful viewpoints which offer great views over the city.

Moreover, Barcelona is renowned for its architecture, thanks to the unique style of Antoni Gaudi: one-of-a-kind buildings dot the city and make Barcelona so special. They look like they have come from another world. Probably the Sagrada Familia is the most famous of them.

Furthermore, the people of Barcelona have a very strong bond with the local football team F.C. Barcelona. Somehow, it represents their pride as Catalans in the world. It is not a case that the motto of the team is “més que un club” (more than a club). You will feel it everywhere when you walk around Barcelona.

I have visited Barcelona twice (every time I spent 3 nights there). I think that’s enough to have a general visit of the city. Of course you can stay more and perhaps go around the city at a slower pace or exploring the surroundings as well. By the way, check out my post about slow travel.

So, are you ready to explore this fabolous city? Before looking at my itinerary, let me give you some general information about Barcelona.

How to get to Barcelona

Barcelona has an international airport named El Prat Josep Tarradellas Airport (usually simply known as El Prat airport, IATA: BCN). Moreover, most of lowcost airlines fly also to the airports of Girona (IATA: GRO) and Reus (IATA: REU), which are located about 90 km (56 miles) and 104 km (65 miles) respectively from Barcelona. They have connections to major European cities: check out for instance Ryanair website. Then, you can get from Girona airport or Reus airport to Barcelona by bus.

Otherwise, if you are travelling through Europe for instance, you can consider to get to Barcelona by bus or train from other major European cities.

How to get around Barcelona

The best way to get around Barcelona is by the Metro. The Barcelona Metro is made of 8 lines identified by different colours.

In addition to the Metro network system, you can also get around Barcelona by bus.

Check out Barcelona transport network website for further information.

When is the best time to visit Barcelona

As I mentioned before, I have been in Barcelona twice, once in May and once in December. Winters are mild in Barcelona, so it is fine to spend all the day out walking around the city. On the contrary, I would not recommend visiting the city during the summer, as it may get too hot.

Where to stay in Barcelona

Eixample is one of the best areas to stay in Barcelona. It is located really close to the city centre and you can get to all major attractions on foot or by public transport. Moreover, the area is quite safe too.

What to do in 3 days in Barcelona

Let’s now see an ideal itinerary which will let you get the most out of your 3-day visit to Barcelona.

  • Day 1
    • Plaça de Catalunya
    • Las Ramblas
    • Mercat de la Boqueria
    • Barri Gotic
    • Catedral de Barcelona
    • Port Vell
    • Playa de la Barceloneta
    • Font Màgica de Montjuic
  • Day 2
    • Plaça de Catalunya
    • Passeig de Gràcia
    • Casa Batlló
    • Sagrada Familia
    • Parc Guell
    • Camp Nou
  • Day 3
    • Teleferic de Montjuic
    • Castell de Montjuic
    • Jardins de Miramar

Day 1

Plaça de Catalunya

Plaça de Catalunya is the ideal place to start any walking tour in Barcelona, as it is an important crossroads in the heart of the city. In fact, from here Las Ramblas begin and they go south-east; on the opposite direction Passeig de Gràcia begins. Finally, the large avenue Gran Via de Les Corts Catalanes crosses Passeig de Gràcia from south-west to north-east just a few metres from Plaça de Catalunya. Moreover, L1 and L3 Metro lines stop at Plaça de Catalunya.

Plaça de Catalunya

Las Ramblas

Las Ramblas are long avenues that begin in Plaça de Catalunya and finish at the Monument a Colom (Monument dedicated to Cristoforo Colombo) in Barcelona harbour. We say “Las Ramblas”, in the plural form, because actually this avenue is split in five different sections; walking from Plaça de Catalunya to the harbour, they are:

  • Rambla de Canaletes
  • Rambla dels Estudis
  • Rambla de Sant Josep (or Rambla de les Flors)
  • Rambla de Caputxins
  • Rambla di Santa Monica

So, commonly people refer to them simply as “Las Ramblas”. The walk from Plaça de Catalunya to the Monument a Colom along Las Ramblas is about 1.4 km long (0.87 miles).

Las Ramblas mark the boundary between two important neighborhoods of Barcelona: with your back to Plaça de Catalunya, on your left you will find Barri Gotic; on your right El Raval.

Las Ramblas are definitely the most crowded and lively streets in Barcelona. You will always find lots of people walking up and down Las Ramblas at any hour during the day or at night. Along Las Ramblas you will find so many touristy restaurants and shops. Moreover, you will meet also many buskers: most of them stand perfectly still like statues in crazy positions, wearing colourful costumes. They are amazing! At the same time you will meet also dealers inviting people to play the three-card Monte game: just stay away from them!

Mercat de la Boqueria

The Mercat de la Boqueria is located on the Rambla de Sant Josep, just before the Liceu Metro station if you are coming from Plaça de Catalunya. This is definitely one of my favourite spots in Barcelona.

The Mercat de la Boqueria is a large food market: you will find stalls selling meat, seafood, poultry, fruit, vegetables and local food. Just lose yourself wandering along the narrow aisles of this incredible market. Don’t forget to taste at least one of the fresh juices made from any fruit you can possibly imagine: they are great and definitely cheap (back to 2014 one fresh juice was just 1 €)!

Finally, keep in mind that the Mercat de la Boqueria is closed on Mondays.

Fresh juices stall at the Mercat de la Boqueria

Barri Gotic

Barri Gòtic, located on the north-east side of Las Ramblas, is the historic centre of the old town of Barcelona. Just get lost wandering along the narrow streets of this charming quarter and discovering local bars and restaurants.

The main landmarks in Barri Gòtic are the Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia (also known simply as the Cathedral of Barcelona), the Palau de la Generalitat de Catalunya, the Church of Santa Maria del Pi and several museums.

Port Vell and Playa de la Barceloneta

At the end of Las Ramblas you will find the huge Monument a Colom. Then, turn left and walk along the harbour quay (Port Vell), until you get to the Playa de la Barceloneta, where you can relax for a while after your walk!

Walking along Port Vell

Font Màgica de Montjuic

The Font Màgica de Montjuic is a wonderful fountain show where music, water and lights mix together creating a magical atmosphere. It is located in Plaça de Carles Buïgas, at the end of the Avinguda de la Reina Maria Cristina, in front of the Palau Nacional. The closest Metro station to the Font Màgica is Espanya (L1 or L3 lines). This is definitely a great way to finish your day! Check out the schedule of the show, as it changes according to the seasons.

Day 2

Passeig de Gràcia

Start your day again in Plaça de Catalunya, but, instead of heading to Las Ramblas, go in the opposite direction to Passeig de Gràcia.

Passeig de Gràcia is an elegant large avenue: it is the main shopping street of Barcelona and it is the heart of the Eixample district. But Passeig de Gràcia is not just about shopping: walking along this boulevard you will also have the opportunity to see amazing buildings featuring modernist architecture, like Casa Batlló and La Pedrera, designed by Antoni Gaudí. I definitely recommend visiting at least one of them.

Casa Batlló

Casa Batlló is located in Passeig de Gràcia. It is a beautiful example of Gaudí’s modernist style. It is a true icon of Barcelona and it is a UNESCO World Heritage Site. You will be amazed by the strangely-shaped elements of the house, in particular by its colourful facade, its iron balconies and its chimneys on the roof outside.

Casa Battló

Finally, even if it has never been confirmed, some people say that the shape of the chimneys and funnels of La Pedrera, another masterpiece of Gaudí, inspired the director George Lucas when he created the characters of the Storm Troopers and Darth Vader in the Star Wars Saga. Well, I can definitely say that at least they resemble them. You can judge for yourself if you are a Star Wars fan: what do you think?

Funnels on the roof of La Pedrera

Sagrada Familia

After visiting Casa Battló, you can head to the Sagrada Familia. From here, you can take the L2 line (purple line) at the Passeig de Gràcia station to Badalona and then get off at the Sagrada Familia station.

The Sagrada Familia is perhaps the greatest masterpiece among Gaudí’s work. This impressive church is still under construction: today, according to the last estimates, it should be finished by 2026. When completed, it will feature 18 spires and it is going to be the tallest church in the world (172.5 m; 566 feet)!

After observing the beautifully carved sculptures on its facade outside, I definitely recommend visiting the Sagrada Familia inside too. The shapes of its elements inside will surely remind you somehow of Casa Battló and La Pedrera. You will be amazed by its majestic pillars and its colorful stained glass windows.

Sagrada Familia

Parc Güell

Now you can resume your tour around Barcelona: next stop is Parc Güell. The Metro stations closest to Parc Güell are Lesseps and Vallcarca on the L3 line (the green one). From the Sagrada Familia you have to get back to the Passeig de Gràcia station and then take a train on the L3 to Trinitat Nova.

Parc Güell is located on a hill: so the streets around it are really steep. At the same time, the park is easily accessible thanks to the escalator available in Baixada de la Glòria. The most convenient entrance to enter the park is located on the south-east side on Avinguda del Santuari de Sant Josep de la Muntanya (there is another one on the north side of the park dedicated to visitors arriving by coach).

Parc Güell is a urban park designed by Gaudí in 1900. While the northern part of the park is just a pinewood and it is free to access (from here you can have great views over Barcelona), in the southern part of the park Gaudí showed again all his genius. Commissionned by Güell, originally the park was supposed to be a new neighborhood for luxury houses. After the commercial failure of the project, the area was transformed into a park. You will definitely feel like being in a fantasy world. This is in fact one of my favourite spots in Barcelona. It is the perfect place to relax for a while.

Finally, I definitely recommend buying your ticket online in advance to avoid the queue at the entrance.

House at the entrance of Parc Güell

Camp Nou

If you love football, you don’t want to miss a visit to the legendary Camp Nou when you are in Barcelona.

The Camp Nou stadium is home of the football team F.C. Barcelona. It is located in the neighborhood of Les Corts, in the west side of Barcelona. To get to the Camp Nou by Metro, you can get either the L3 line (the green one) and get off at the Les Corts station; or you can take the L5 line (the blue one) and get off either at the Collblanc station or at the Badal station.

The Camp Nou was inaugurated in 1957 and, with a capacity of 99,354 people, it is the largest stadium in Europe. The complete tour inside the Camp Nou include a visit to the museum (displaying the trophies won by F.C. Barcelona throughout the years among other things), the locker-rooms, the press room, the grandstand. You can even walk along the pitch (actually you cannot cross the sideline). While the basic tour is 26 € today, the full tour has become quite expensive (it is 59 €!).

View over the Camp Nou from the grandstand

Day 3

After the tight schedule on Day 2, I suggest spending your last day in Barcelona at a more relaxed pace. Perhaps your return flight is scheduled later in the day. So, I recommend visiting the Montjuïc gardens and, if you have time, taking a final walk along Las Ramblas (and perhaps tasting one last fresh juice at the Mercat de La Boqueria!).

Montjuïc

Montjuïc is a hill, 185 m high (607 feet), located in the south-west of Barcelona. To get to the top of Montjuïc, you can take the Telefèric de Montjuïc, an aerial tramway. It is a two-leg journey. First, you need to get to the Parallel Metro station on the L2 and L3 lines. From here, you have to take the Funicular de Montjuïc, which will lead you to the Parc de Montjuïc. From here you can take the aerial tramway (known locally as cable car) to the top of the mountain. Consider that, while the funicular is included in your Metro ticket, you will need to buy a ticket for the cable car.

The cable car makes three stops:

  • Parc de Montjuïc, where you can visit several art museums;
  • Castell, where you can visit an old military fortress;
  • Mirador, the highest point, where you can have amazing views over Barcelona.

The journey by the cable car is an incredible experience, as you will have impressive views during the ride. If you feel like doing some exercise, I suggest taking the cable car on your way up only and then taking the walk downhill at the return. Spend some time relaxing in the beautiful Jardins de Miramar: they are wonderful gardens featuring fountains and sculptures along their paths.

Walking through Parc de Montjuïc

This is the end of my suggested itinerary: I hope you will enjoy it when you visit Barcelona!

If you wish to buy a travel guide of Barcelona before your journey, I definitely recommend one of these by Lonely Planet (these are affiliate links: I will earn a small commission at no additional cost for you if you buy them through these links).

Did you like this post? What’s the landmark that impressed you most? Leave a comment below and follow me on social networks to get the latest updates!

Finally, if you love Spain, check out my posts about Formentera, a wonderful island in the Mediterranean Sea, and Fuerteventura, one of the awesome Canary Islands!

Barcellona, cosa vedere in 3 giorni (itinerario ideale)

Barcellona è situata sulla costa est della Spagna, affacciata sul Mar Mediterraneo. È la seconda città più grande della Spagna (dopo Madrid). Allo stesso tempo, Barcellona è la capitale della regione autonoma della Catalogna, situata nel nord-est della Spagna. Come ti renderai conto immediatamente quando arriverai a Barcellona, ci sono due lingue ufficiali in Catalogna: Spagnolo e Catalano. Infatti, ogni cartello che vedrai intorno a te è scritto in entrambe le lingue. Ad esempio, ogni segnale di uscita riporta sia la parola “Salida” (Spagnolo) e “Sortida” (Catalano).

Barcellona è circondata da colline e montagne: così, camminare per le vie della città può diventare quasi un bel trekking, poichè molte strade sono piuttosto ripide (consiglio: quando visiti un quartiere, organizza la tua visita in modo da iniziare dal punto più in alto per poi camminare in discesa)! D’altro canto, ci sono stupendi punti panoramici che offrono viste stupende sulla città.

Inoltre, Barcellona è rinomata per la sua architettura, grazie allo stile unico di Antoni Gaudi: edifici unici caratterizzano la città e rendono Barcellona unica nel suo genere. Alcuni sembrano provenire da un altro mondo. Probabilmente la Sagrada Familia è il più famoso di questi.

Scoprirai come la gente di Barcellona abbia un forte legame con la squadra di calcio locale F.C. Barcelona. In qualche modo, essa rappresenta il loro orgoglio come Catalani nel mondo. Non è un caso che il motto della squadra sia “més que un club” (più di un club). Lo percepirai ovunque mentre cammini per Barcellona.

Personalmente, ho visitato Barcellona in due diverse occasioni (ogni volta ho trascorso 3 notti in città). Penso che sia sufficiente per una visita generale della città. Naturalmente potrai fermarti più a lungo e magari visitare la città ad un ritmo più lento ed esplorarne anche i dintorni. A tale proposito, ti consiglio di leggere il mio articolo riguardo lo slow travel.

Allora, sei pronto per visitare questa fantastica città? Prima di passare all’itinerario che ho seguito, vediamo qualche informazione generale su Barcellona.

Barcellona: come arrivare

Barcellona ha un aeroporto internazionale chiamato El Prat Josep Tarradellas Airport (di solito chiamato semplicemente aeroporto El Prat, IATA: BCN). Inoltre, molte compagnie aeree lowcost operano sui vicini aeroporti di Girona (IATA: GRO) e Reus (IATA: REU), che si trovano a circa 90 km e 104 km rispettivamente da Barcellona. Hanno collegamenti con le principali città europee: visita ad esempio il sito di Ryanair per farti un’idea. Quindi, puoi arrivare al centro di Barcellona dagli aeroporti di Girona e Reus in autobus.

Infine, se stai viaggiando attraverso l’Europa, puoi valutare di arrivare a Barcellona in autobus o in treno da altre città.

Barcellona: come muoversi

Il modo migliore per muoversi a Barcellona è in metropolitana. La Metro di Barcellona è composta da 8 diverse linee, ognuna identificata da un colore diverso.

Oltre alla metropolitana, puoi valutare di spostarti anche in autobus.

Visita il sito dei trasporti di Barcellona per maggiori informazioni.

Barcellona: quando andare

Come accennato in precedenza, sono stato a Barcellona due volte, una volta nel mese di Maggio ed un’altra nel mese di Dicembre. Gli inverni sono miti a Barcellona, quindi è comunque gradevole trascorrere tutto il giorno fuori camminando per la città. Al contrario, non consiglierei di visitare Barcellona d’estate, poichè può essere piuttosto caldo.

Barcellona: dove dormire

Il quartiere Eixample è una delle zone migliori dove dormire a Barcellona. Si trova molto vicino al centro della città e da qui è possibile raggiungere a piedi o in Metro le principali attrazioni della città. Inoltre, si tratta anche di un’area piuttosto sicura.

Barcellona: cosa vedere in 3 giorni

Vediamo quindi ora un itinerario ideale che ti permetterà di vedere il meglio di Barcellona in tre giorni.

  • Giorno 1
    • Plaça de Catalunya
    • Las Ramblas
    • Mercat de la Boqueria
    • Barri Gotic
    • Catedral de Barcelona
    • Port Vell
    • Playa de la Barceloneta
    • Font Màgica de Montjuic
  • Giorno 2
    • Plaça de Catalunya
    • Passeig de Gràcia
    • Casa Batlló
    • Sagrada Familia
    • Parc Guell
    • Camp Nou
  • Giorno 3
    • Teleferic de Montjuic
    • Castell de Montjuic
    • Jardins de Miramar

Giorno 1

Plaça de Catalunya

Plaça de Catalunya è il luogo ideale da dove iniziare un giro a piedi a Barcellona, trattandosi di un importante snodo nel cuore della città. Infatti, da qui hanno inizio Las Ramblas, che poi proseguono verso sud-est; in direzione opposta ha inizio invece l’elegante Passeig de Gràcia. Inoltre, l’ampio viale Gran Via de Les Corts Catalanes incrocia il Passeig de Gràcia da sud-ovest verso nord-est a pochi metri da Plaça de Catalunya. Infine, le linee della Metro L1 e L3 hanno una fermata a Plaça de Catalunya.

Plaça de Catalunya

Las Ramblas

Las Ramblas sono lunghi viali che hanno inizio in Plaça de Catalunya e terminano al Monument a Colom (monumento dedicato a Cristoforo Colombo) nel porto di Barcellona. Diciamo “Las Ramblas”, al plurale, perchè in realtà appunto questo lungo viale è suddiviso in cinque diverse sezioni; camminando da Plaça de Catalunya verso il porto, si incontrano:

  • Rambla de Canaletes
  • Rambla dels Estudis
  • Rambla de Sant Josep (o Rambla de les Flors)
  • Rambla de Caputxins
  • Rambla di Santa Monica

Quindi, comunemente la gente si riferisce a loro semplicemente come “Las Ramblas”. La passeggiata da Plaça de Catalunya al Monument a Colom lungo Las Ramblas è lunga circa 1,4 km.

Las Ramblas segnano inoltre il confine fra due importanti quartieri di Barcellona: dando le spalle a Plaça de Catalunya, alla tua sinistra si trova El Barri Gotic, mentre alla tua destra El Raval.

Las Ramblas sono senza dubbio le vie più affollate e vivaci di Barcelona. Troverai sempre tantissima gente che cammina su e giù per Las Ramblas a qualsiasi ora del giorno e della notte. Lungo Las Ramblas si trovano molti ristoranti turistici e negozi. Inoltre, incontrerai molti artisti di strada: molti di loro restano perfettamente immobili come statue in posizioni assurde per ore, indossando costumi variopinti. Sono incredibili! Allo stesso tempo, incontrerai pure degli abili truffatori che invitano la gente a tentare la sorte al gioco delle tre carte: stanne alla larga!

Mercat de la Boqueria

Il Mercat de la Boqueria si trova sulla Rambla de Sant Josep, poco prima della stazione della Metro Liceu se arrivi da Plaça de Catalunya. Questo è sicuramente uno fra i miei luoghi preferiti di Barcellona.

Il Mercat de la Boqueria è un grande mercato alimentare: troverai banchi che vendono carne, pesce, pollame, frutta, verdura e specialità locali. Perditi fra gli stretti corridoi di questo incredibile mercato. Non dimenticare di assaggiare almeno uno dei succhi di frutta fresca preparati a partire da qualsiasi frutto tu possa immaginare: sono ottimi e certamente a buon mercato (nel 2014 un succo costava solo 1 €)!

Infine, ricorda che il Mercat de la Boqueria è chiuso ogni lunedì.

Banco di succhi di frutta fresca al Mercat de la Boqueria

Barri Gòtic

Barri Gòtic, situato sul lato nord-est delle Ramblas, è il centro storico della vecchia città di Barcellona. Perditi fra le strette vie di questo affascinante quartiere e scopri i suoi caratteristici bar e ristoranti.

Le principali attrazioni nel Barri Gòtic sono la Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia (conosciuta anche più semplicemente come Cattedrale di Barcellona), il Palau de la Generalitat de Catalunya, la Chiesa di Santa Maria del Pi e diversi musei.

Port Vell e Playa de la Barceloneta

Alla fine delle Ramblas troverai l’imponente Monument a Colom. Quindi, gira a sinistra e percorri il lungomare del Port Vell, fino ad arrivare alla Playa de la Barceloneta, dove potrai rilassarti per un po’ dopo il giro a piedi!

Camminando lungo il Port Vell

Font Màgica de Montjuic

La Font Màgica de Montjuic è una meravigliosa fontana dove la sera acqua, musica e luci si mescolano insieme creando una magica atmosfera. Si trova in Plaça de Carles Buïgas, alla fine della Avinguda de la Reina Maria Cristina, davanti al Palau Nacional. La stazione della metropolitana più vicina alla Font Màgica è Espanya (linea L1 o L3). Questo è decisamente un modo per concludere in bellezza la tua giornata! Verifica il programma dello show, in quanto varia a seconda delle stagioni.

Giorno 2

Passeig de Gràcia

Inizia di nuovo la tua giornata da Plaça de Catalunya, ma, anzichè dirigerti verso Las Ramblas, vai in direzione opposta verso il Passeig de Gràcia.

Passeig de Gràcia è un elegante ampio viale: è la principale via dello shopping di Barcellona ed il cuore del quartiere Eixample. Ma Passeig de Gràcia non è solo shopping: passeggiando lungo questo viale avrai l’opportunità di scoprire anche stupendi edifici di architettura modernista, come Casa Batlló e La Pedrera, progettati da Antoni Gaudí. Suggerisco sicuramente di visitarne almeno uno all’interno.

Casa Batlló

Casa Batlló si trova lungo il Passeig de Gràcia. Si tratta di un tipico esempio dello stile modernista di Gaudí. È una vera e propria icona di Barcellona e fa parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Resterai meravigliato dalla strana forma degli elementi che compongono questa casa, a partire dalla sua facciata colorata, dai suoi balconi in ferro e dai comignoli sul tetto.

Casa Battló

Infine, anche se non è mai stato confermato, molte persone affermano che la forma dei comignoli de La Pedrera, altro capolavoro di Gaudí, ispirarono il regista George Lucas quando creò i personaggi delle truppe imperiali e di Darth Vader nella saga di Star Wars. Posso solo dire che effettivamente la loro forma li ricorda. Puoi giudicare tu stesso: che ne pensi?

Comignoli sul tetto de La Pedrera

Sagrada Familia

Dopo aver visitato Casa Battló, puoi dirigerti verso la Sagrada Familia. Da qui, puoi prendere la linea L2 (linea viola) dalla stazione Passeig de Gràcia in direzione di Badalona e scendere alla fermata Sagrada Familia.

La Sagrada Familia è forse il più importante capolavoro fra le opere di Gaudí. Questa impressionante chiesa è fra l’altro ancora in costruzione: ad oggi, secondo le ultime stime, dovrebbe essere terminata entro il 2026. Quando completata, sarà caratterizzata da ben 18 torri e sarà la più alta chiesa del mondo (172,5 m)!

Dopo aver osservato le sculture splendidamente scolpite sulla facciata all’esterno, raccomando senza dubbio di visitare la Sagrada Familia anche all’interno. Le forme dei suoi elementi all’interno ti ricorderanno in qualche modo sicuramente Casa Battló e La Pedrera. Resterai meravigliato dai suoi maestosi pilastri e dalle sue vetrate colorate.

Sagrada Familia

Parc Güell

Puoi riprendere il tuo tour di Barcellona adesso: la prossima fermata sarà Parc Güell. Le stazioni della Metro più vicine a Parc Güell sono Lesseps e Vallcarca sulla linea L3 (la verde). Dalla Sagrada Familia bisogna tornare alla stazione di Passeig de Gràcia, per poi prendere la linea L3 in direzione di Trinitat Nova.

Parc Güell si trova su una collina: di conseguenza le strade nei dintorni sono piuttosto ripide. Allo stesso modo, il parco è comunque facilmente accessibile grazie alle scale mobili presenti in Baixada de la Glòria. L’ingresso più comodo per entrare nel parco è situato sul lato sud-est sulla Avinguda del Santuari de Sant Josep de la Muntanya (esiste un altro ingresso situato sul lato nord dedicato ai visitatori che arrivano con bus turistici).

Parc Güell è un parco urbano progettato da Gaudí nel 1900. Mentre la parte nord del parco è composta da una fitta pineta, il cui accesso è libero (fra l’altro da qui è possibile ammirare bellissime viste su Barcellona), nella parte sud del parco Gaudí mostrò ancora una volta il suo genio. Commissionato da Güell, originariamente il parco doveva essere un quartiere per nuove abitazioni di lusso. Dopo il fallimento commerciale del progetto, l’area fu trasformata in un parco. Ti sembrerà di entrare in un mondo fantastico. Questo infatti è un altro dei miei luoghi preferiti di Barcellona. È anche il luogo ideale per prendersi una pausa e rilassarsi per un po’.

Infine, ti consiglio di acquistare il biglietto di ingresso in anticipo online, per evitare la coda all’ingresso.

Casa all’ingresso di Parc Güell

Camp Nou

Se ami il calcio, non perderti una visita al leggendario Camp Nou quando ti trovi a Barcellona.

Lo stadio Camp Nou è il campo di casa della squadra F.C. Barcelona. Si trova nel quartiere Les Corts, nella zona ovest di Barcellona. Per arrivare al Camp Nou in Metro, puoi prendere o la linea L3 (la verde) e scendere alla stazione Les Corts; oppure, puoi prendere la linea L5 (la blu) e scendere o alla stazione Collblanc o alla stazione Badal.

Il Camp Nou fu inaugurato nel 1957 e, con una capacità di 99.354 spettatori, è il più grande stadio di Europa. Il tour completo all’interno del Camp Nou include una visita al museo (dove sono mostrati i trofei vinti dal F.C. Barcelona nel corso degli anni fra le altre cose), gli spogliatoi, la sala stampa e la tribuna. Potrai anche camminare lungo il campo (anche se in realtà non è permesso attraversare la linea laterale). Mentre il tour base oggi costa 26 €, il tour completo è diventato piuttosto caro (ben 59 €!).

Vista sul Camp Nou dalla tribuna

Giorno 3

Dopo il fitto programma nel giorno 2, suggerisco di trascorrere il tuo ultimo giorno a Barcellona in modo più rilassato. Probabilmente il tuo volo di ritorno sarà più tardi nel corso della giornata. Consiglio quindi di visitare i giardini del Montjuïc e, se hai ancora tempo, di fare un’ultima passeggiata lungo Las Ramblas (e magari gustarti un ultimo succo fresco al mercato de La Boqueria!).

Montjuïc

Montjuïc è una collina alta 185 m situata nel sud-ovest di Barcellona. Per arrivare sulla cima del Montjuïc, puoi prendere la Telefèric de Montjuïc, una cabinovia. Si tratta di un viaggio in due tappe. Prima, bisogna raggiungere la stazione della Metro Parallel sulle linee L2 o L3. Da qui, bisogna prendere la Funicular de Montjuïc, che conduce al Parc de Montjuïc. Da qui è possibile prendere la cabinovia per arrivare sulla cima della collina. Considera che, mentre la funicolare è inclusa nel biglietto della metropolitana, è necessario acquistare un biglietto a parte per la cabinovia.

La cabinovia effettua tre fermate:

  • Parc de Montjuïc, dove è possibile visitare diversi musei d’arte;
  • Castell, dove è possibile visitare una vecchia fortezza militare;
  • Mirador, il punto più alto, da cui è possibile ammirare splendidi panorami su Barcellona.

Il viaggio in cabinovia è una bellissima esperienza di per sé, poichè è possibile godere di viste mozzafiato durante il tragitto. Per fare un po’ di esercizio fisico, suggerisco di prendere la cabinovia solo all’andata e tornare a piedi al ritorno. Trascorri un po’ di tempo rilassandoti negli incantevoli Jardins de Miramar: sono meravigliosi giardini caratterizzati da fontane e sculture lungo i loro vialetti.

Camminando nel Parc de Montjuïc

Questa è la fine del mio itinerario consigliato: spero che ti piacerà se visiterai Barcellona!

Se desideri acquistare una guida di viaggio di Barcellona prima della partenza, ti consiglio certamente una di queste a cura di Lonely Planet (si tratta di affiliate links: guadagnerò una piccola commissione a nessun costo aggiuntivo per te se le acquisterai attraverso questi links).

Barcellona. Con carta – Lonely Planet

Barcellona Pocket. Con carta estraibile – Lonely Planet

Ti è piaciuto questo post? Quale attrazione ti è piaciuta di più? Lascia un commento qui sotto e seguimi sui social networks per restare sempre aggiornato!

Infine, se ami la Spagna, dai un’occhiata ai miei articoli su Formentera, una meravigliosa isola nel Mediterraneo, e Fuerteventura, una delle fantastiche Isole Canarie!

2 thoughts on “Barcelona, what to do in 3 days: top things to do and see (an ideal itinerary)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.